Edward Hopper: I NOTTAMBULI

 

I nottambuli cm 84 x 152

I nottambuli
cm 84 x 152

La lettura dell’analisi del quadro è stata spostata nel sito web di Claudia Ryan, cliccare qui

Pubblicato in Arte in poche righe | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Festival della letteratura di Villa Borromeo d’Adda “Città di Arcore”

IMG_3067+

Domenica 24 aprile ore 16.30 – Festival della letteratura di Villa Borromeo d’Adda “Città di Arcore”

Antica chiesetta di Cascina del Bruno ad Arcore: presentazione del romanzo “Il fuoco nelle tenebre”.

Modera Paola Sala

Dalla brochure del Festival: Il Fuoco nelle Tenebre è un romanzo storico di grande intensità, ambientato nella seconda metà del X secolo. Una storia di coraggio, mistero e amore, appassionante, struggente e intrigante, raccontato attraverso le affascinanti parole dell’autrice.

ex libris claudia

Pubblicato in IL FUOCO NELLE TENEBRE, NEWS | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

PROTAGONISTE: Claudia Ryan parla delle donne yazide

2 conf velate marzo 163 conf velate marzo 16

La sindaco di Usmate Velate sig.ra Maria Elena Riva e una delle organizzatrici della mostra Vivienne Maccari

La sindaco di Usmate Velate sig.ra Maria Elena Riva e una delle organizzatrici della mostra Vivienne Maccari

Durante il piovoso pomeriggio di sabato 5 marzo 2016, all’interno delle sale di Villa Scaccabarozzi a Velate, si è inaugurata la mostra pittorica “PROTAGONISTE”, avente come soggetto le donne. Alla mostra è stata abbinata una conferenza tenuta da Claudia Ryan: “LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL’ISIS”.

Molte le persone che sono venute per l’evento, la sala era colma e l’attenzione, per l’ora e mezza in cui attraverso filmati e fotografie è stata raccontata la tragedia delle donne yazide, è stata totale.

Claudia Ryan ha parlato del popolo yazida, della loro religione, del Kurdistan iracheno, dell’Isis, di cosa è successo il 3 agosto 2014 e di come vivono adesso coloro che hanno perso tutto perché sono dovuti scappare a causa dei Daesh. Ha raccontato la storia di tre donne che ha intervistato mentre era nel Kurdistan iracheno l’estate scorsa: tre storie drammatiche che simbolicamente rappresentano le esperienze di tante altre yazide.

La conferenza ha suscitato grande interesse per un tema misconosciuto. Per chi volesse leggere altro clicchi qui.

LOCANDINA PROTAGONISTE

Pubblicato in NEWS | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

BELLEZZA E GENTILEZZA: I LORO SORPRENDENTI BENEFICI

Ferrucci 23 feb 16

Piero Ferrucci, psicoterapeuta e filosofo, ha incontrato gli studenti del triennio del liceo linguistico e delle scienze umane dell’Istituto Greppi a Monticello Brianza durante la mattinata del 23 febbraio 2016, due ore in cui ha parlato di come la bellezza e la gentilezza possono far parte delle nostre vite e renderle migliori.

Il dott. Ferrucci, venuto appositamente da Firenze, ha scritto svariati libri (I bambini ci insegnano, La forza della gentilezza, La bellezza e l’anima, Introduzione alla psicosintesi e l’ultimo libro La nuova volontà), ma nell’incontro con gli studenti non ha tenuto una conferenza in senso stretto, piuttosto ha cercato dei punti di contatto con loro, stimolandoli in vari modi.

Per metterli a loro agio ha esordito dicendo “in quarant’anni di conferenze non ho mai sentito una domanda fuori posto” e poi ha iniziato a farli riflettere dicendo che “la persona media guarda il cellulare 210 volte a giorno, ma quante volte guardiamo in noi stessi?“.

Durante l’incontro ha raccontato delle favole, ha proiettato fotografie e video, ha posto delle domande (L’uomo, quando nasce, è buono o cattivo?), ha fatto fare degli esercizi coinvolgendo direttamente la platea attraverso la respirazione e il pensiero. Un percorso di riflessione che ha portato a focalizzare l’importanza del saper guardare in noi stessi, a scoprire “quel meraviglioso tempio che c’è in noi”, a quanto la gentilezza, sia donata che ricevuta, migliori la qualità di vita e a come la bellezza sia un bisogno biologico dell’uomo.

Gli studenti sono rimasti entusiasti in quanto questo intervento li ha messi a confronto con riflessioni inedite, ma anche con piccoli problemi quotidiani, come l’idea che il tempo non sia mai sufficiente o come gestire l’ansia, che ogni tanto fa capolino. Spesso le soluzioni sono semplici ma efficaci: si scopre che chi dedica tempo agli altri, come nel volontariato, è più soddisfatto della propria vita; oppure che la respirazione, controllata e ben eseguita, è un ottimo rimedio per l’ansia; ma anche che 40 minuti di passeggiata nella bellezza della natura aumenta la creatività e il quoziente d’intelligenza cresce di otto punti, purtroppo solo per qualche ora.

Ferrucci ha sottolineato come bisogna cercare la bellezza in ogni persona che si incontra, ognuno ha qualcosa da raccontarci e da insegnarci.

L’ultima favola era un indovinello, il cui messaggio finale era che “l’esperienza del bello è unica e irripetibile“.


Per chi volesse approfondire:

La forza della gentilezza” 

Introduzione alla psicosintesi” 

Citazioni

Pubblicato in Good Books, NEWS | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

CONFERENZA – LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL’ISIS

CONFERENZA

LE DONNE YAZIDE: RESE SCHIAVE DALL’ISIS

LE DONNE YAZIDE, IL KURDISTAN, L’ISIS E ALTRO ANCORA

6

In agosto (2015) sono stata nel Kurdistan iracheno, questo mi ha permesso di entrare in contatto con un realtà che a noi può apparire molto distante e che forse facciamo fatica a comprendere, proprio perché non la conosciamo.
Mi sono recata in Iraq per intervistare quelle donne e ragazze yazide che sono state prese prigioniere dagli uomini dell’ISIS (Daesh), rese schiave, stuprate, vendute e che poi, per fortuna, hanno avuto l’opportunità di fuggire, di ritrovare la libertà.

In Kurdistan, a Duhok (40 km dall’ISIS), ho conosciuto persone stupende, ho visitato due campi IDP (Internally Displaced Persons), ho intervistato il direttore del campo di Khanke, ho parlato con donne e ragazze, ho visitato la città santa degli yazidi, Lalish, ho mangiato il loro cibo, ho capito qualcosa di più del Kurdistan e, soprattutto, di questa popolazione misconosciuta: gli yazidi.

Vorrei divulgare queste mie conoscenze, per questo motivo propongo una conferenza/incontro, dove, anche attraverso un filmato e molte fotografie, spiego:

  • la situazione attuale in Kurdistan
  • chi sono gli yazidi
  • il genocidio di Sinjar (3 agosto 2014)
  • alcune storie di donne yazide schiave dei Daesh
  • la vita nei campi IDP

Mi rivolgo a Scuole Superiori, Comuni, Associazioni Culturali e a tutti coloro che hanno voglia di parlare di un tema di incredibile attualità.

L’incontro, compreso un dibattito finale, si prevede lungo un paio d’ore.

Chi fosse interessato può inviarmi un’email: claudiamolteniryan@gmail.com

Pubblicato in NEWS | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Citazioni da “La forza della gentilezza” di Piero Ferrucci

GENTILEZZA

…le persone gentili sono più sane e longeve, più benvolute e produttive, hanno più successo negli affari, risolvono i conflitti con più facilità e si sentono più felici. le persone gentili vivono una vita di qualità più elevata e finisconoper essere le più forti.

E’ documentato che ogni pensiero influenzaogni nostra cellula. Ogni pensiero regola la pressione sanguigna e quindi il flusso del sangue a ogni parte del corpo. Quindi la qualità dei nostri pensieri si fa sentire in tutto il nostro organismo. E che pensieri vogliamo avere: pensieri di odio e vendetta, o pensieri di amore e felicità?

Con la rabbia non si scherza. E’ una realtà fisica di straordinaria intensità.

Non possiamo essere gentili se ci portiamo dietro il peso dei nostri rancori.

CALORE E FIDUCIA

Così come il calore mette in risalto la nostra personalità e ci fa sentire speciali e indispensabili, allo stesso modo la freddezza ci rende ombre uguali e senza nome.

Chi è più fiducioso ha anche una dose superiore di humour.

La sfiducia crea una distanza, forse una barriera. La fiducia crea intimità.

EMPATIA

L’attenzione a se stessi (self-attention o self-focus) è correlata a maggior depressione e ansia.

…le persone più empatiche sono più soddisfatte della loro vita, più sane, meno dogmatiche e maggiormente creative.

…oltre al dolore ci sono altri modi per sviluppare l’empatia. Per esempio la conoscenza e la pratica delle arti (letteratura, pittura, danza).

ATTENZIONE E UMILTA’

L’attenzione è una forma di gentilezza, come la disattenzione è lo sgarbo più grande che si possa fare. (…) La disattenzione è gelo (…). L’attenzione è calore e affetto, che permette alle potenzialità migliori di svilupparsi e fiorire.

Accettare le lezioni della vita e farne tesoro. Questa è l’umiltà. E l’umiltà dà una grande forza.

…l’umiltà è legata alla capacità di imparare e rinnovarsi.

L’umiltà è trovare in nostro posto sotto le stelle.

PAZIENZA

…la pazienza, che è un capire e rispettare il ritmo degli altri.

Spesso (…) ci lasciamo dietro l’anima. Presi da un ritmo inclazante, trascuriamo ciò che davvero importa nella vita. Spinti dal demone della fretta, dimentichiamo la nostra anima: i nostri sogni, il sentimento, la gioia di vivere, la meraviglia. (…) Il tempo della gentilezza è lento.

Tutti noi abbiamo avuto in qualche occasione un sentore di eternità: guardando il cielo stellato, assorbiti da una musica sublime o nell’incontro con la persona amata abbiamo dimenticato lo scorrere del tempo e abbiamo intravisto l’eternità.

La pazienza è proprio la capacità di non lasciarsi spaventaredallo scorrere vorticoso del tempo e imparare a scorgere nel trantran della vita quotidiana sorprendenti sprazzi di eternità.

Pubblicato in Citazioni d'arte | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Un tè con Claudia Ryan

tea bag with soft shadow over white background....

tea bag with soft shadow over white background….

Pubblicato in IL FUOCO NELLE TENEBRE, NEWS, VIRGINIA | Contrassegnato , , , | Lascia un commento